Piccoli Kandinskij crescono

Ciao a tutti!

Vi chiederete cosa abbiamo combinato in questi giorni… Ci siamo presi un po’ di freddo per le strade di Rm. Vâlcea e ci siamo crogiolati sul divano la sera, ma soprattutto abbiamo cominciato le attività nella Casa del Sorriso di Ocnele Mari!

Eccoci qui davanti al centro con le educatrici Katy e Claudia:

In questi primi giorni abbiamo avuto l’occasione di iniziare a conoscere meglio i bambini e di strutturare gradualmente le attività. Ogni giorno, dopo aver pranzato con i bambini, abbiamo giocato con i più piccoli mentre Katy e Claudia si occupavano dei compiti con i più grandi, che ci raggiungevano più tardi mano a mano che finivano.

I bambini hanno tutti una gran voglia di giocare. Con i più piccoli, ci siamo trovati subito bene: anche loro ci aiutavano spiegandosi i giochi tra loro, rimediando alla nostra ancora carente conoscenza di rumeno! I più grandicelli negli scorsi giorni sono stati davvero sommersi di compiti, quindi purtroppo non abbiamo potuto giocare granché. Per fortuna, oggi i loro insegnanti sono stati più clementi e siamo riusciti a fare delle belle attività con tutti i bambini, nonostante il grande range di età (dai 6 ai 15 anni).

Abbiamo proposto diverse attività: bans, giochi per conoscersi meglio e per rompere il ghiaccio, giochi per imparare qualche parola d’inglese (e, soprattutto, per noi di rumeno!), giochi più movimentati e momenti di disegno.

I disegni sono stati uno strumento importante sia per far divertire ed esprimere i bambini, sia per noi per conoscere qualcosa in più di loro. In particolare, in un’attività i bambini ci hanno raccontato quello che gli piace attraverso il loro nome, usato come acronimo. Ecco qui i risultati:

Tra i termini più gettonati ci sono stati i dolci, compresi lecca-lecca, nutella e gelato, ma anche la natura, con diversi animali, nuvole e sole che hanno riscosso un grande successo. Qualcuno è stato più moderno, indicando computer, internet e cinema, mentre altri più intellettuali, inserendo libri, librerie ed enciclopedie. Ovviamente ci sono molti fan dello sport e della musica, ma in queste due categorie ci sembra doveroso menzionare il Baschet e BonGovi. Il più tenero? Chi tra le cose che gli piacciono ha inserito il suo papà.

DSCN5637

I bambini hanno anche sfoggiato le loro doti artistiche mostrandoci i loro animali preferiti, in foto sopra (il grigio ammasso informe, in caso ve lo stiate chiedendo, è un elefante in chiave astratta). Tra le altre attività, i copii hanno decorato la sagoma della propria mano con i colori di quello che gli piacerebbe assaggiare, toccare, vedere, ascoltare ed annusare. Ne sono uscite delle belle, ma a me ha colpito il bambino che vorrebbe toccare le nuvole!

Per coronare questa carrellata, vi mostriamo i disegni collettivi, ad ognuno dei quali hanno contribuito tutti i bambini…

DSCN5636

…e un po’ di body painting:

SAMSUNGNei prossimi due giorni, cominceremo sia il corso di rumeno sia le attività al centro di Copa Celu… non vediamo l’ora! Prossimi obiettivi? Progettare attività a lungo termine, inserendo elementi di teatro, lingua inglese e lingua dei segni.

Ora ci riposiamo un po’… Noapte buna!

Alice, Angela e Giordano

p.s.: ecco lo special guest di oggi:

Keep on reading for the English version!

Continua a leggere